STATUTO

 

Associazione Cappella Musicale “Attilio Giordani”

 

Art. 1 - Atto costitutivo 

E’ costituita una Associazione denominata Cappella Musicale “Attilio Giordani” di Arese come da Atto Costitutivo del 26/06/98. Si dà atto che detto complesso musicale esiste dall’anno 1988 come Coro “Don Bosco”, che dal 1995 ha assunto la denominazione di Cappella Musicale “Attilio Giordani” e che dal 1997 è diretta dal maestro Andrea Perugini promotore della costituzione. Si prende atto pertanto che sono soci fondatori:

  •  

  • Perugini Andrea, Rho, Via Piave 20 

  • Biasibetti Stefania, Arese, Via Matteotti 40/1 08 

  • Hillebrand Gerhard, Arese, Via Matteotti 40/12 

  • Widmann Maria, Arese, Via Matteotti 40/12 

 

Si dà atto infine che l’Associazione Cappella Musicale “Attilio Giordani” è costituita in Arese (Milano) con sede in Viale Resegone n° 14, Cod. Fisc. 93523960156.

Art. 2 - Scopi ed oggetto dell’Associazione 

L’Associazione si prefigge, come scopo principale, di favorire il recupero e la divulgazione del patrimonio culturale della musica e particolarmente della musica sacra. L’Associazione ha come oggetto di provvedere al servizio musicale di liturgie festive nelle Chiese di Arese, in particolare nella Parrocchia “Maria Aiuto dei Cristiani”, secondo un programma annuale definito dal Consiglio in accordo con il Parroco di Arese nella prima decade di Settembre e di esercitare l’esecuzione corale di brani musicali. Non è politica e non persegue alcun fine di lucro. Si pone come operatore culturale e non può pertanto esibirsi in manifestazioni con fini contrastanti o limitanti l’autonomia o la libertà nella scelta del repertorio.

Art. 3 - Soci 

Sono Soci i membri effettivi che, in qualità di coristi/e, sono tenuti ad un assidua partecipazione alle prove ed alle esecuzioni, salvo motivati impedimenti da sottoporre preventivamente e tempestivamente al Direttore del Coro, nonché altre persone fisiche e giuridiche che, pur non facenti parte dell’organico effettivo del gruppo corale, contribuiscono fattivamente alla vita dell’Associazione. I Soci si dividono pertanto in: 

  • Direttore del Coro 

  • Coristi/e Fondatori 

  • Coristi/e 

  • Sostenitori 

Per tali ultimi Soci è il Consiglio Direttivo a determinare l’appartenenza e il mantenimento della qualità di Soci. In particolare, la categoria dei Coristi/e si divide nelle seguenti sottocategorie: 

  1. Coristi/e attivi: quelli che partecipano ad almeno una prova settimanale del Coro;

  2. Coristi/e sospesi: quelli che, per tre volte consecutive, non partecipano ad almeno una prova settimanale senza aver avvisato il Direttore del Coro; la durata della sospensione viene decisa dal Direttore del Coro;

  3. Coristi/e in congedo: quelli che, per giustificato motivo (a mero titolo esemplificativo: maternità, motivi di salute, studio, lavoro o familiari) sono assenti per un periodo determinato, trascorso il quale intendono rientrare.

I Soci Coristi possono contribuire anche economicamente al sostentamento dell’Associazione, mediante versamenti volontari.

Art. 4 - Organi dell’Associazione 

Sono organi dell’Associazione: l’Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo ed il Revisore.

Art. 5 - Assemblea Ordinaria 

L’Assemblea Ordinaria è convocata dal Presidente o, in caso di sua assenza o impedimento, dal Vicepresidente, con avviso esposto in Sede o in aula prove oppure spedito ai Soci tramite email, all’inidirizzo comunicato da ciascun Socio al Consiglio Direttivo, almeno sette giorni prima della data di convocazione, almeno una volta all’anno. L’avviso di convocazione deve contenere la data della prima e della seconda convocazione, il luogo in cui si terrà l’Assemblea e l’Ordine del Giorno. Hanno diritto di intervento e di voto tutti i Soci, tranne i Coristi/e sospesi, finché dura il periodo di sospensione. In prima Convocazione, l’Assemblea è regolarmente costituita con la presenza della metà più uno dei componenti aventi diritto di intervento e di voto. Le sue deliberazioni sono assunte validamente dalla maggioranza assoluta dei presenti aventi diritto di intervento e di voto. In seconda Convocazione, l’Assemblea Ordinaria delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti aventi diritto di intervento e di voto, indipendentemente dal numero degli intervenuti. I Soci aventi diritto di intervento e di voto che non possono partecipare personalmente all’Assemblea possono rilasciare delega scritta ad altro Socio avente diritto di intervento e di voto, purché non sia un membro del Consiglio Direttivo o il Revisore. L’Assemblea Ordinaria approva il Consuntivo dell’anno trascorso ed il Preventivo per l’anno successivo.

Art. 6 - Assemblea Straordinaria 

L’Assemblea Straordinaria è convocata dal Presidente o, in caso di sua assenza o impedimento, dal Vicepresidente,  quando il Consiglio Direttivo lo ritenga necessario, oppure su richiesta di almeno due terzi dei Soci aventi diritto di intervento e di voto con motivazione scritta. Per la validità valgono le norme che regolano l’Assemblea Ordinaria, fatto salvo quanto precisato al successivo Art. 11.

Art. 7 - Consiglio Direttivo, Presidente e rappresentanza dell’Associazione

Il Consiglio Direttivo è costituito dai Soci Fondatori, dal Direttore del Coro e da quattro Soci Coristi/e eletti dall’Assemblea. I Consiglieri eletti durano in carica tre anni e sono rieleggibili. Ove non vi abbia già provveduto l’Assemblea in sede di nomina, il Consiglio nomina tra i propri membri un Presidente e, eventualmente, un Vicepresidente, nonché il Segretario e il Tesoriere. Il Consiglio può anche attribuire incarichi diversi ad altri Soci, determinandone poteri e funzioni. Nel caso in cui, per dimissioni o per altra causa, vengano a mancare uno o più componenti del Consiglio Direttivo, i membri in carica eleggono i nuovi membri. I nuovi membri così nominati scadranno insieme agli altri membri in carica del Consiglio. Qualora, invece, per dimissioni o altre cause, venga a mancare la maggioranza dei componenti del Consiglio Direttivo, si considera decaduto l’intero Consiglio (con effetto dalla data dell’Assemblea di cui infra) e va convocata senza indugio l’Assemblea Ordinaria per la nomina dei nuovi Consiglieri. Al Consiglio Direttivo è affidata la direzione amministrativa dell’Associazione, predispone i preventivi e i consuntivi annuali e assiste il Direttore del Coro nella scelta e programmazione del repertorio musicale. Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente o, in caso di sua assenza o impedimento, dal Vicepresidente, con avviso spedito ai Consiglieri e al Revisore tramite email, all’indirizzo comunicato al Consiglio Direttivo, almeno tre giorni prima della data di convocazione. Il Consiglio Direttivo delibera validamente con la maggioranza assoluta dei membri in carica. Il Presidente o, nel caso di sua assenza o impedimento, il Vicepresidente, convoca e presiede l’Assemblea Ordinaria e Straordinaria, nonché convoca e presiede ogni quattro mesi il Consiglio Direttivo. Il Segretario cura la verbalizzazione delle riunioni dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo. Il Tesoriere si occupa della presa in carica dei Soci e di tutti gli aspetti economici, finanziari e fiscali dell’Associazione. La rappresentanza dell’Associazione verso i terzi ed in giudizio spetta al Presidente e, nel caso di sua assenza o impedimento, al Vicepresidente. La firma del Vicepresidente costituisce prova dell’assenza o dell’impedimento del Presidente.

Art. 8 - Revisore 

Il Revisore viene nominato dall’Assemblea. Segue l’attività finanziaria e contabile dell’Associazione, può partecipare, senza diritto di voto, alle riunioni del Consiglio Direttivo e riferisce all’Assemblea sulla regolarità contabile e amministrativa. Dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

Art. 9 - Direttore del Coro 

Il Direttore del Coro è membro di diritto del Consiglio Direttivo. E’ competente esclusivo per quanto riguarda la conduzione artistica del Coro; a lui spetta inoltre: l’ammissione, la sospensione, l’esclusione e l’accettazione di dimissioni di Coristi/e, la scelta del repertorio per ogni manifestazione, la frequenza e la durata delle prove, la programmazione di eventuali esibizioni concertistiche, compresa l’esclusione di taluni coristi non ritenuti idonei per tale manifestazione, il richiamo ad una assidua partecipazione sia alle prove sia alle manifestazioni, il consenso per l’asporto o la cessione di musiche e testi in dotazione al coro.

Art. 10 - Patrimonio 

Costituiscono patrimonio dell’Associazione le partiture giacenti in aula prove alla stesura dell’atto di costituzione, così come tutto ciò che sarà acquisito in futuro, eventuali incassi di manifestazioni o esibizioni nonché tutti i versamenti ricevuti da persone fisiche o giuridiche. In caso di scioglimento dell’Associazione, l’eventuale ricavato attivo sarà devoluto alla parrocchia “Maria Aiuto dei Cristiani” in Arese.

Art. 11 - Modifiche 

Eventuali modifiche al presente Statuto devono essere proposte dal Consiglio Direttivo e approvate dall’Assemblea Straordinaria dei Soci con il voto favorevole dei due terzi dei Soci aventi diritto di voto.

© 2016 by Cappella Musicale Attilio Giordani.  Proudly created with Wix.com

  • Facebook - White Circle
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now